Échale un vistazo
basi fisiologiche e metodologiche dello sviluppo della forza nell'età adolescenziale (ebook)-9788889013168

BASI FISIOLOGICHE E METODOLOGICHE DELLO SVILUPPO DELLA FORZA NELL'ETÀ ADOLESCENZIALE

 - EBOOK

  • Formato: PDF - SIN DRM
  • Editorial: NUOVA SANTELLI EDIZIONI
  • Lengua: ITALIANO
  • Año edición: 2012
  • ISBN: 9788889013168
L’allenamento rappresenta in ambito sportivo un’importante e complesso sistema di tecniche che devono tener conto dell’atleta con il quale si lavora: lo scopo ultimo dell’allenatore è quello di fargli raggiungere la condizione psicofisica ottimale. In misura molto generale si distingue una tipologia di allenamento fisico il quale scopo è il miglioramento delle capacità condizionali ed un allenamento mentale, che mira alla massima concentrazione dell’atleta sia per il periodo delle prove e sia per il periodo delle gare. Anche se apparentemente separati i due tipi di allenamento devono essere sempre integrati insieme, per avere il migliore risultato agonistico. L’allenamento mira al miglioramento, mediante continue sollecitazioni esterne, delle capacità condizionali, coordinative, tattiche e tecniche che insieme costituiscono il bagaglio prestativo dell’atleta: questo fa sì che esso sappia riuscire meglio in gara. L’allenamento deve avere, per essere efficace, una pianificazione ed un controllo, mirando al raggiungimento dell’obiettivo prefissato in partenza; bisogna tener conto di quelli che possono essere gli errori di programmazione, che devono essere nel caso valutati e rettificati; questo lo si può fare anche basandosi sul risultato di una gara o ancora prima, sui segnali che giungono dall’organismo stesso. L’allenamento può essere, nella sua organizzazione, generale o speciale: il primo considera un lavoro svolto in modo completo ma generalizzato; il secondo, è svolto in modo più controllato e mirato e tende al miglioramento della capacità da ricercare poi in gara. Risultano importanti i cosiddetti mezzi di allenamento, che sono gli attrezzi utilizzati per compiere il lavoro allenante: si svolge poi la misurazione della prova, che deve essere più obiettiva possibile. Nel momento in cui si comincia una programmazione si deve già sapere in modo chiaro e preciso come e cosa si vuole allenare, e questo vale sia per l’allenatore e sia per l’allievo. Per questo motivo l’allenamento sportivo (teoria di Matwejew) è caratterizzato in linee molto generali da tre periodi: - periodo di preparazione - periodo di gara - periodo di transizione

5.49€

5.49€

Inseparables, comprar "BASI FISIOLOGICHE E METODOLOGICHE DELLO SVILUPPO DELLA FORZA NELL'ETÀ ADOLESCENZIALE (EBOOK)" junto con:

basi fisiologiche e metodologiche dello sviluppo della forza nell'età adolescenziale (ebook)-9788889013168
sport resilience lab (ebook)-9788892627994
SPORT RESILIENCE LAB (EBOOK)

Cómpralos hoy por

basi fisiologiche e metodologiche dello sviluppo della forza nell'età adolescenziale (ebook)-9788889013168
filastrocche e ritornelli per bambini cresciutelli (ebook)-9786050413991
FILASTROCCHE E RITORNELLI PER BAMBINI CRESCIUTELLI (EBOOK)

Cómpralos hoy por

Datos del producto

  • Editorial: NUOVA SANTELLI EDIZIONI
  • Lengua: ITALIANO
  • ISBN: 9788889013168
  • Año edición: 2012
  • Formato: PDF - SIN DRM Tagus

Resumen

L’allenamento rappresenta in ambito sportivo un’importante e complesso sistema di tecniche che devono tener conto dell’atleta con il quale si lavora: lo scopo ultimo dell’allenatore è quello di fargli raggiungere la condizione psicofisica ottimale. In misura molto generale si distingue una tipologia di allenamento fisico il quale scopo è il miglioramento delle capacità condizionali ed un allenamento mentale, che mira alla massima concentrazione dell’atleta sia per il periodo delle prove e sia per il periodo delle gare. Anche se apparentemente separati i due tipi di allenamento devono essere sempre integrati insieme, per avere il migliore risultato agonistico. L’allenamento mira al miglioramento, mediante continue sollecitazioni esterne, delle capacità condizionali, coordinative, tattiche e tecniche che insieme costituiscono il bagaglio prestativo dell’atleta: questo fa sì che esso sappia riuscire meglio in gara. L’allenamento deve avere, per essere efficace, una pianificazione ed un controllo, mirando al raggiungimento dell’obiettivo prefissato in partenza; bisogna tener conto di quelli che possono essere gli errori di programmazione, che devono essere nel caso valutati e rettificati; questo lo si può fare anche basandosi sul risultato di una gara o ancora prima, sui segnali che giungono dall’organismo stesso. L’allenamento può essere, nella sua organizzazione, generale o speciale: il primo considera un lavoro svolto in modo completo ma generalizzato; il secondo, è svolto in modo più controllato e mirato e tende al miglioramento della capacità da ricercare poi in gara. Risultano importanti i cosiddetti mezzi di allenamento, che sono gli attrezzi utilizzati per compiere il lavoro allenante: si svolge poi la misurazione della prova, che deve essere più obiettiva possibile. Nel momento in cui si comincia una programmazione si deve già sapere in modo chiaro e preciso come e cosa si vuole allenare, e questo vale sia per l’allenatore e sia per l’allievo. Per questo motivo l’allenamento sportivo (teoria di Matwejew) è caratterizzato in linee molto generali da tre periodi: - periodo di preparazione - periodo di gara - periodo di transizione

0

Valoración Media

Todavía no ha sido valorado

Valoraciones usuarios

  • (0)
  • (0)
  • (0)
  • (0)
  • (0)

Recomendaciones usuarios

  • 0% No ha sido todavía recomendado
Haz tu recomendación

Opiniones "BASI FISIOLOGICHE E METODOLOGICHE DELLO SVILUPPO DELLA FORZA NELL'ETÀ ADOLESCENZIALE (EBOOK)"

No hay opiniones para este producto

Hazte un hueco en la comunidad de Casa del Libro, regístrate